24/05/18

Mind map collaborativo


Da alcuni giorni è uscita la nuova versione del software di Tony Buzan Imindmap.
Da anni appena esce, acquisto e aggiorno, a scatola chiusa, come facevo per il nuovo album del mio gruppo musicale preferito.
Anche quest'anno le novità non hanno deluso le mie attese, anche se la pecca più grande rimane quella dell'assenza di poter collaborare online.
Per questo motivo mi sono dovuto attrezzare con la versione americana mindmup, che collegata al tuo account google permette di sharare con collaboratori online ogni tipologia di mappa.

Ormai è uno strumento per me quotidiano e una delle mie più grandi soddisfazioni è constatare che ho contagiato tantissimi colleghi nel suo uso.
Pare finito il tempo in cui qualcuno mi apostrofava con "Cosa sono quei ragnetti?", sostituito da "Dai apriamo una mappa, facciamo in un attimo!"

Purtroppo Google stopperà il supporto all'uso collaborative di terza parti (come nel caso mindmup), per cui sono alla ricerca di nuovi strumenti sul tema.

Oggigiorno la modalità collaborativa è diventata imprescindibile e non potrei iniziare nessun progetto senza la disponibilità delle mappe.

Se qualcuno ha suggerimenti su piattaforme che offrono l'esperienza alla Google sul mind mapping, ascolto volentieri.

#mindmapping #collaborative

Posta un commento