28/05/16

La lezione della mamma di Chaves


Spero che qualche giornalista abbia notato la scena.
Nibali ha appena vinto il Giro strappando la maglia per pochi secondi al colombiano Esteban Chaves.
La Rai negli ultimi km non ha fatto altro che inquadrare i genitori del colombiano, vestiti di rosa. Ovviamente tifavo Nibali, ma mi sono immedesimato in quei genitori che vedevano il loro figlio perdere per pochi secondi un grande Giro, ho immaginato la loro angoscia.
Al termine della tappa, ancora emozionati, sono stati tra i primi ad andare a congratularsi con Nibali, in particolare la mamma ha abbracciato la nuova maglia rosa con complimenti sinceri.
Per chi frequenta da anni come me campi di ogni tipo, dove mi tocca assistere con tristezza ad ogni tipo di comportamento becero da parte di molti genitori di ragazzini impegnati in gare di calcio, basket, pallamano, ecc... di valore "leggermente" inferiore alla finale di Champion o a un Giro d'Italia è stata un'autentica riconciliazione.
Spero davvero che qualche giornalista, ma anche allenatori o educatori o semplici genitori possano rilanciare questo episodio.
E con questa lezione è più facile comprendere l'incredibile sorriso dello sconfitto Esteban che dice "la vita è bellissima lo stesso, chi lo avrebbe mai detto di poter arrivare fin qui!".
I valori di un campione si costruiscono anche cosi, grazie Carolina Rubio.
La terrò sicuramente a mente come fonte di ispirazione durante qualche colloquio da #coach.



Posta un commento