20/11/15

Il caso Melegatti


Purtroppo è un attimo (io stesso tutti i giorni sento di correre il rischio).
Sui social network bisogna esserci perchè c'è tanta gente, c'è il tuo pubblico.
Tante aziende pensano "Il marketing lo facciamo seriamente, ma per i social ci  affidiamo a un'agenzia esterna, tanto cosa volete che sia..."
Ci sottopongono il piano editoriale, lo guardiamo distrattamente, lo approviamo, forse no...
E capita l'incidente perchè forse dall'altra parte quest'agenzia ha commesso una leggerezza.

Può succedere, chissà se da domani qualcuno leggendo anche questa storia comprenderà che l'attenzione ormai va posta anche su questi dettagli.
Non ho trovato molto elegante nemmeno lo scarico di responsabilità, ma nei momenti concitati decidere non è facile.

Quanto vale il tuo brand?
Quali persone custodiscono il tuo brand?
Hai dei rompiscatole in azienda che ti sensibilizzano sull'attenzione da porre ai dettagli?
Forse sarebbe il tuo ideale candidato social media manager, pensaci.

Meglio farsi qualche domanda anche leggendo il caso Melegatti.
L'articolo sul caso di malagestione social Melegatti.




Posta un commento