13/11/15

Buon compleanno Google Analytics!


Non ho ben compreso quando sia l'esatto compleanno di Google Analytics, se il 12 novembre come sostiene Paul Muret sul blog ufficiale o il 14 novembre come sostiene Brian Clifton sul suo blog, in ogni caso BUON COMPLEANNO!
Compie solo o appena 10 anni! Vi rendete conto?
Per me è come se esistesse da sempre, è una delle parole chiave più importanti per il mio curriculum, fa la differenza quando la senti pronunciare da un fornitore, da un collega, da un addetto ai lavori.
Cosa dice Google Analytics?
Abbiamo tantissimi visitatori... siamo in grado di portare un sacco di clienti... ci sono tantissimi ordini... abbiamo generato tantissimi click con questo progetto... la domanda è sempre quella "Mi fai vedere Google Analytics?"
Qualcosa non funziona, qui dovrebbe succedere... Possiamo vedere Google Analytics?
Mi fai una previsione su... possiamo ipotizzare... Un attimo, se guardiamo Google Analytics...
Insomma chi studia e cerca di migliorare ogni giorno il proprio progetto digitale non può fare a meno di Google Analytics, è gratis e fu proprio lanciandolo 10 anni fa nella sua versione free, dopo aver acquistato Urchin, che cambiò il mondo di questo settore come si può vedere da questo grafico che potete trovare sia nell'articolo del blog, sia nel libro Successfull analytics di Brian Clifton.



Prima di lui c'era Webtrends e quando lo consultavi ti sentivi una specie di nerd già in via di estinzione, se proponevi di acquistare la versione a pagamento ti guardavano come un ufo.
Come continua a cambiare questo mondo lo si può vedere dalle diverse feautures che vengono sfornate (ne avete una sintesi nel grafico postato sempre da Brian)

Ma quante di queste vengono davvero utilizzate?
Sembra non come si dovrebbe, altro grafico fonte Brian
Eppure la situazione in ogni azienda non credo sia cosi diversa da quella che vivo quotidianamente io, ovvero "Mi spieghi cosa sta succedendo? Perchè succede questo? Come può accadere che abbiamo queste performance quando... Mi fai un'analisi qui... Non potrebbe essere che ... Non possiamo contare quanti click... Non possiamo vedere esattamente chi ha cliccato qui? Non capisco questo tipo di errore, possiamo capire?"
Insomma ogni tipo di domanda su cosa accade sul sito e velocemente su cosa accade sull'app.
Per fortuna ho colleghi incredibili che stanno attrezzando strumenti incredibili.
Pensate che tra poco a gran parte delle domande di cui sopra riusciremo a rispondere con un bel "Rivediamolo al videoregistratore!" che per un arbitro come me sembra quasi un "rivediamolo alla moviola!".
Che prodotto è? Un prodotto che ti permette di rivedere come al videoregistratore la singola sessione dell'utente per capire esattamente cosa è successo. Ma vi rendete conto dove stiamo arrivando? Eppure cosi è il modo migliore per lavorare, per cercare, come fa un arbitro, di sbagliare il meno possibile e offrire la miglior esperienza possibile al cliente.
Sono felice di lavorare in un posto così, con gli strumenti migliori, con le menti migliori (ieri il collega mi ha presentato un tedesco che stava settando il "videoregistratore"...), e non dimentico che questo è grazie anche alla diffusione di prodotti e culture come google analytics, per cui buon compleanno GA.
E se volete un buon libro leggete Brian Clifton

ma anche quello di Benjamin Mangold mi sta piacendo in questi giorni
E sull'esperienza del "videoregistratore" vi saprò dire tra un po', ora stiamo settando ... tra un po' ci sintonizzeremo! 
Posta un commento