12/10/15

Allenamenti mentali


E' stato un week end sportivo, con tanti spunti di riflessione sul potere della mente che influenza e determina le prestazioni sportive.
Mi riferisco in particolare alla MotoGp. Avevate ascoltato le dichiarazioni di Lorenzo subito dopo aver ottenuto la pole position? "Sono contento, ma non è la mia pole più felice, perchè il distacco da Valentino non è cosi elevato." Gli occhi erano lo specchio della sua inquietudine.
Durante la gara, appena Valentino gli si è avvicinato, ha commesso l'errore che gli è costata la posizione nei confronti del rivale. Sembrava un errore scritto nelle frasi pronunciate dopo la pole.

Ho ascoltato qualche intervista ad Antonio Conte e poi a Bonucci di cui si comprende a chiare lettere la venerazione per Conte definito senza ombra di dubbio il miglior allenatore in circolazione.

Conte mi ricorda un Valentino di qualche anno fa, sempre pronto a cambiare tutto, perchè tutto rimanga com'è, solo che qui il rimanga com'è significa un'unica cosa: "vincere".
Anche Valentino ha sbagliato a scegliere la moto tempo fa, ha perfino scelto di cambiare il suo capo meccanico storico, eppure sta tornando a vincere.
Conte ha abbandonato la Juve che ha comunque vinto senza di lui, ma lo ha fatto per continuare a vincere a modo suo, in sfide che probabilmente si addicono alle sue corde, alla costruzione di un gruppo a modo suo.

Oggi ho ascoltato una persona che si lamentava del suo "piccolo" ambiente di lavoro, "mi dicono che dobbiamo sentirci una squadra, ma io questo concetto non è che lo sento tanto..."
Quante sono le persone in grado di costruire e parlare in uno spogliatoio, in una sala meccanici, per strappare un decimo di secondo, ma anche in un ufficio qualsiasi?
Siete sicuri che una parola detta in un modo o un vostro comportamento non cambi la performance del vostro team o della vostra azienda?

Quante possibilità ci sono, nel lavoro di tutti i giorni, per costruire team vincenti? Lo sport, per me, in quanto regno della performance, ma anche alla portata di tutti, rimane uno stupendo posto di confronto e ispirazione.
E il coaching una disciplina meravigliosa per migliorasi e aiutare gli altri a migliorare.

A tal proposito, da stasera l'app di Mr Allegri Tacticc permette l'accesso per chi fa parte del gruppo di test, all'area mentale, ritenuta fondamentale da Mr. Allegri.
Sono molto curioso e la evidenzio a tanti allenatori che vogliono migliorare le proprie squadre.

Ovviamente per me un allenatore è chiunque abbia una risorsa da gestire, o no?






Posta un commento