13/11/13

Rightnow di Oracle


Oggi ho avuto l'occasione di vedere una presentazione del prodotto Rightnow di Oracle.
Mi ha fatto particolarmente piacere che Andrea Orsenigo di Sopra Group abbia deciso di portarmi una persona direttamente di Oracle, Filippo Neri, a presentarmi il prodotto.
Sulla brochure è scritto "Perchè la customer satisfaction non basta più".
Ci sarebbe molto da raccontare sulle meraviglie che questa piattaforma, completamente in cloud, permette di fare.
Sono rimasto affascinato dal Social Monitor Cloud service, uno strumento avanzatissimo per monitorare in tempo reale le conversazioni e sviluppare l'engagement.
Trovo che sempre di più aziende come Oracle, la stessa Ibm, stiano mettendo a disposizione delle aziende strumenti sofisticatissimi per essere davvero al posto giusto nel momento giusto, il concetto di real time marketing ricordate?
Come al solito, per fortuna mi verrebbe da dire, poi servono le idee, perchè anche oggi a tante mie domande mi è stato risposto "Ah questo ce lo dovete dire voi, chi meglio di voi conosce la vostra realtà".
Se può far riflettere riporto alcuni dati della brochure:
- il 70% dei clienti ha smesso di acquistare beni e servizi di un determinato brand a causa di un customer service insoddisfacente. Io per esempio sono ancora qui che aspetto la risposta via twitter da parte del brand per il quale quest'anno ho effettuato la mia più alta spesa. Non sono pentito del prodotto, ma...
- il 92% di questi si  rivolto a un brand concorrente (di sicuro lo farò anch'io).
- l'81% sarebbe disposto a pagare di più per una customer experience migliore. Sempre di più chi decide di "consumare" o spendere vuole farlo al meglio. 

Un giorno faremo alcune riflessioni sul concetto di "customer experience migliore" in cui secondo me il cliente a volte raggiunge alcuni eccessi, ma tocca sempre alle aziende fare in modo che anche gli eccessi siano previsti.
Date un'occhiata al sito Oracle.

Posta un commento