25/05/13

Uno di Bologna arbitra la finale di Champions League


A volte non comprendiamo davvero i giornali. Stamattina il Qn - Resto del Carlino aveva un'opportunità straordinaria. Una persona della sua città arbitra la partita di calcio dell'anno, ci saranno centinaia di milioni di persone che guarderanno la partita, un'occasione unica per affermare l'orgoglio di una città, l'eccellenza di una città e il giornale che fa? Gli dedica una riga all'interno di un articolo.
Certo, si dirà, può fare notizia un arbitro?
Per me SI, soprattutto quando si tratta di una persona che rappresenta finalmente qualcosa di positivo, ovvero il MERITO, di avercela fatta senza tante spinte, senza chiedere o leccare qualcuno, uno straordinario esempio di come ogni tanto nella vita ci si può credere e anche arrivare senza spinte.
Nicola Rizzoli, per se stesso, ma sopratutto per l'esempio positivo che rappresenta, meritava la copertina, della sua città e dei giornali nazionali. 
Andava data enfasi al suo successo, di essere partito come tutti dai campetti degli allievi e di terza categoria ed essere arrivato a Wembley, alla finale di Champions League. Un esempio di come tutti possono avere la possibilità di farcela, credendoci sempre. 
Ci spiace per tutti quelli che non hanno capito l'occasione persa, Bologna stasera è sul tetto d'Europa, onore a Nicola Rizzoli e alla sezione arbitri di Bologna.


Posta un commento