28/11/12

Senatore

E cosi sono diventato senatore!
Al 25-esimo anno di tessera nell'associazione italiana arbitri si guadagna l'invito alla cena ufficiale dei senatori della sezione di Bologna. Stasera mi ha un po' emozionato essere chiamato dal senatore dei senatori.
Quanti ricordi, ultimamente però mi piace sentire che "il meglio deve ancora venire" e allora cerco di immaginarmi ancora nel futuro di questa associazione, ma sinceramente faccio un po' fatica.

In questo periodo a Bologna, ma anche in altre zone del paese, va molto di moda la politica, o meglio tanti ne parlano, ma pochi partecipano. Forse bisognerebbe essere meno egoisti e partecipare di più, anche solo chiedendo regole chiare o modi chiari di partecipazione.
Da spettarore vedo troppo parlare su regole, troppi giochi tattici.
Si dia la possibilità a tutti di partecipare in ogni situazione, questa è la vera democrazia.

Come dico sempre ai tanti giocatori che criticano un arbitro "Le porte ai corsi arbitri sono sempre aperte".
Ci vorrebbero più arbitri, viva gli arbitri.

Posta un commento