12/09/12

Problema lavoro o brodo grasso?


Ieri sera mi sono ritrovato al tavolo con 2 "precari".
La cena era stata proprio organizzata per provare di aiutare una delle 2 persone nell'identificare la qualità di una proposta di lavoro ricevuta, ovvero un amico conosce bene l'azienda che effettua l'offerta.

La serata mi ha offerto tanti spunti di riflessione.
Il primo punto che mi rimane impresso a chiare lettere è: "La SITUAZIONE E' DRAMMATICA  e purtroppo non avevo un DUBBIO!"
Chi è senza lavoro oggi, giovane o meno giovane che sia, non ha alternative che accettare qualsiasi cosa gli venga offerta, perchè purtroppo le occasioni di vedersi offrire un lavoro sono rarissime.

Entrambe queste persone si trovano impreparate e senza strumenti nell'affrontare questa situazione, ovvero nessuna istituzione esiste in grado di aiutarti, l'unico canale che viene utilizzato è affidarsi alle conoscenze.
Nemmeno a me è venuto in mente ieri sera, per esempio, di dire "avete provato con la Borsa del lavoro?" Esiste ancora quel progetto che prometteva mirabilie?
Se digiti borsa lavoro su google ti escono le borse lavoro di ogni regione, ma non doveva essere un unico progetto???

Eppure un paese civile dovrebbe sostenerti con iniziative in grado di orientarti.
Abbiamo le tecnologie, spendiamo tanti soldi per tanti progetti, ma concretamente abbiamo poco da offrire come servizi.
Sono andato a casa con la morte nel cuore, perchè mi rendo conto di aver potuto far poco per queste 2 persone se non cercare di consolarle dicendo "Non pensate che chi ha il lavoro viva serenamente, nessuno si fa beffe dei vostri curriculum, anzi ... La paura di rimanere senza lavoro è di tutti, perchè oggi nessuno può permettersi di sentirsi sicuro, ogni settore è a rischio, proprio perchè con così tanta gente senza lavoro i consumi calano drasticamente sempre di più e ogni giorno si scopre che c'è qualcosa da tagliare".

Ho risparmiato loro una beffa, in serata, poco prima di sedermi al tavolo, mi era giunta una notizia alquanto incredibile. Un'azienda ha deciso di riservare una vacanza premio ai suoi dipendenti. Alcuni di questi si lamentavano dell'alzataccia da fare per prendere i voli... Robe dell'altro mondo, è proprio vero che c'è chi si lamenta in maniera inopportuna del brodo grasso.

In questi giorni vedo che è ripresa la campagna elettorale, i media non fanno altro che chiedersi se Grillo caccerà Favia, se Montezemolo si allea con Casini, se Monti viene sostenuto da Casini.
Monti ha ricordato che Casini era quello che gli aveva preferito Buttiglione quando lui voleva rimanere Commissario europeo... non facciamoci prendere in giro...
Si parli solo di lavoro, di come costruirlo, di come offrirlo, di come inventarlo, non si parli di aria fritta.




Posta un commento