30/07/12

Top player

In questi giorni stiamo seguendo la caccia ai top player da parte di alcune società calcistiche.
Il nome TOP PLAYER va molto di moda e mi ispira queste righe.
Siamo sicuri di non avere già in casa un top player? La Juve è certa di voler spendere per un solo giocatore quelle montagne di soldi che circolano? E se poi si infortuna? E se poi non si integra?
Luca Marrone e Sebastian Giovinco hanno per me tutte le carte in regola per essere considerati o aspirare ad esserlo dei TOP PLAYER, basta ovviamente dar loro la possibilità di dimostrarlo, facendoli giocare, dando loro le giuste opportunità.
Certo il nome esotico fa molto richiamo, magari fa vendere qualche maglietta in più, ma poi il campo viene occupato sempre dagli uomini.
Lungi da me parlare di calcio, ma l'esempio è calzante anche per quel che succede spesso in azienda.

Quando si apre un'opportunità cosa facciamo? Quando individuiamo l'opportunità di inserire una nuova figura, magari determinante per vincere il campionato, per chi optiamo? Consulente esterno? Figura professionale sul mercato? Figura interna da far crescere?

Le persone sono spesso costrette a cambiar lavoro per avere un piccolo aumento, le figure interne non vengono spesso valorizzate. A volte perdiamo talenti solo perchè non abbiamo la voglia, il coraggio di metterli alla prova. Spesso queste persone hanno idee chiare e saprebbero bene come aiutarti  a risparmiare o a ottimizzare l'attuale lavoro.

Poi è chiaro che la ventata dall'esterno porta sempre freschezza ed è utile a tanti l'apporto di chi proviene da fuori con idee nuove e metodologie nuove.

Gli interni hanno poi la voglia e il coraggio di proporsi? Sono sempre pronti ad andare dal capo e dire "non prendere un altro, dai a me il posto che voglio provare!"

Io se c'è spazio me lo prendo volentieri, ho molta fame e tutto mi sta sempre stretto!
Sarei curioso di leggere qualche dato in merito da parte dei responsabili risorse umane. Vanno in difficoltà con persone che si propongono sempre in avanti?
Avere persone sempre a caccia di stimoli può essere fastidioso vero?!?!

Credo di si, cosi come però dovrebbe essere molto gratificante per loro aver individuato e allevato un top player in casa...


Posta un commento