23/07/12

Sondaggio e condivisione con strumenti google


In attesa di rispondere a Giovanni Ciampaglia, community manager di Technogym che stamane ha gentilmente risposto al mio post su Movergy (da Giovanni apprendiamo che per ora il social è stato lanciato solo nel Regno Unito), invitandomi a presentare idee sull'utilizzo di google plus, vi segnalo un altro splendido uso degli strumenti Google, con cui in velocità è possibile attivare un sondaggio e condividere risposte e risultati con fornitori.

Prima domanda: quanto tempo dedicano le aziende alle iniziative di marketing? Poco o tanto la maggior parte del tempo se la prende la fase di progettazione e di lancio. Ma poi? Quanto si riflette su quanti sforzi sono stati effettuati per comprendere come sta andando la promozione in tempo reale? Cosa si può fare per migliorare, per correggere il tiro, per aumentare ulteriormente la performance?
Uno degli strumenti più efficaci per comprendere rimane ASCOLTARE e CHIEDERE direttamente ai clienti, perchè, soprattutto oggi, i clienti ti rispondono e ti danno utili indicazioni. Ecco quindi che nasce l'esigenza di avere a disposizione uno strumento agile e veloce per sondare l'opinione dei nostri clienti.
Ci sono vari siti che ormai ti offrono l'opportunità di costruire un sondaggio, anche complicato, fatto di domande dipendenti dalle risposte avute, che portano a percorsi logici diversi, tra i miei preferiti c'è sempre stato www.obsurvey.com/, ma all'interno di google drive c'è anche la possibilità di costruire sondaggi simili.
E' molto semplice, basta creare un file e scegliere di creare "modulo", immediatamente avrete l'opportunità di creare il vostro sondaggio con domande a risposta multipla, box di testo dove ospitare le risposte a domande aperte. Una volta terminata la costruzione vi viene rilasciato il codice per condividere il modulo in una pagina web o via email.
Se da qualche parte avete salvato la vostra cerchia dei clienti, potete immediatamente condividere il sondaggio. Le risposte in tempo reale le potete condividere con la vostra cerchia di fornitori con cui avete creato la promozione.
Domani sarà semplice organizzare un hangout coinvolgendo qualche entusiasta e qualche deluso dalla promozione. Tutto questo grazie a cerchie, hangout, eventi e un po' di google drive (integreranno anche questo in google plus?).
Gli strumenti per aiutarci a comprendere come le nostre promozioni possono essere migliorate ci sono, utilizziamoli, non accontentiamoci!

Posta un commento