25/07/12

Ferie in tempo di guerra?

Mi fa davvero sorridere pensare che i parlamentari vogliano andare in ferie per non dire che ...
Io ho il terrore di andare in ferie quest'anno perché la situazione mi sembra sempre più pericolosa e forse bisognerebbe certificare di essere in guerra, ci vorrebbe quasi una dichiarazione.
Forse qualcuno che scrive sui giornali o che parla in tv dovrebbe raccontare cosa sta accadendo realmente.
La Consob proibisce le vendite allo scoperto fino al 27 luglio... Ovvero come sparare con la cerbottana a chi ti bombarda.
Ormai i mercati sono manovrati da potenti cervelli elettronici che spostano e macinano tutto e tutti in nome del dio denaro (leggete il blog di Dream in merito all'high frequency trading) e che vogliono la nostra pelle.
Vorrei una reazione europea, siamo in pericolo, sveglia! Si dia il via in velocità a una vera Unione europea e ci si sieda a regolamentare i mercati una volta per tutti. Qui per salvaguardare gli interessi di orticelli si sta bruciando il benessere di generazioni, frutto del lavoro dei nostri padri e nessuno fa nulla, importano solo ferie e poltrone tra idv, pd con o senza l, grilli, udc etc etc... Ma se su una partita di calcio volavano scommesse da 500.000 euro in Asia cosa credete stia succedendo su euro e azioni delle nostre aziende??Quanto siamo sprovveduti???
Siamo già dentro il burrone?
In rete girano petizioni per abbassare lo stipendio dei parlamentari ... Qui serve ripensare tutta l'Europa, eppure sui giornali leggo che tocca veder sparire la neonata provincia di ...
Europa (e non Italia) Sveglia!!! Ci vogliono ridurre in schiavitù!
Posta un commento