24/05/12

Un gesto storico

Oggi sono a casa in permesso e mi dedico un po' a me stesso. Mi sto rilassando scrivendo a qualche amico chiedendo il VOTO per il mio piccolo grande sogno che da giorni sto coltivando, andare alle Olimpiadi, E' bello scrivere ad ognuno personalizzando il messaggio, aggiungendo qualche riga, in tanti mi rispondono partecipando cosi al mio sogno. E' bello accorgersi che qualcosa hai seminato in giro e che in tanti ti sostengono. Se il piacere di essere sostenuto in un evento ludico come quello cui sto partecipando io è enormemente gratificante, non oso pensare cosa possa rappresentare un aiuto, un sostegno, morale ed economico, per chi è in difficoltà, per chi si trova smarrito per non avere più improvvisamente i suoi punti di riferimento, la casa, il lavoro, le proprie cose. Si moltiplicano le telefonate in cui si apprende di persone che lavorano di giorno e non dormono di notte in tenda, di chi ha le proprie cose rovesciate in casa e non può entrare perchè gli è proibito farlo. Tutto questo succede a pochi km da noi e sicuramente mi rende più sensibile (ma ammetto che la solidarietà non dovrebbe dipendere dalla geografia). Tra i vari amici contattati ci sono anche alcuni arbitri. Tra questi qualcuno ha visto anche il mio appello al presidente ad annullare la festa di sabato. Sull'onda della mia lettera aperta anche lui ha scritto e mi ha messo in conoscenza. Tra le sue righe ci leggo: "... E’ vero che è la nostra Festa e che dobbiamo giustamente ricordare i 90 anni della Nostra Sezione, ma sarebbe un gesto bellissimo e che rimarrebbe per sempre nella Storia della Nostra Sezione. ...Il gesto sarebbe quello , forse, meglio indicato per ricordare i 90 anni di una Sezione che fa parte dell’ AIA in cui i valori di solidarietà , moralità e fratellanza sono alla base della sua Costituzione". Caro Presidente hai in mano un gettone per un gesto storico, disdici tutte le prenotazioni per catering, disdici tutti gli ospiti, divulga la tua decisione via sms, rinunciamo a un giorno di festa per dare coraggio e non far sentire soli queste persone. Chiama gli amici giornalisti, al posto dell'articolo con l'elenco dei premiati, fai fare l'articolo sulla rinuncia degli ARBITRI BOLOGNESI alla festa dei loro 90 anni. Guarda il campo di Finale Emilia, senza quello nemmeno la nostra divisa serve più, DECIDI PER ANNULLARE LA FESTA! Le medaglie e altro le daremo durante una riunione a settembre.
Posta un commento