01/05/16

Da zero a uno: per un mondo migliore pensiamo per conto nostro



Ho letto con grande attenzione ai particolari questo libro del fondatore di Paypal che rappresenta un viaggio nel business,ma anche nelle visione del nostro mondo.
Si parte dalla sfida, si passa attraverso le lezioni dal 1999 agli anni 2000 della bolla, si parla di concorrenza e delle imprese felici, di come non essere un biglietto della lotteria. Mi è particolarmente piaciuto il capitolo 8, quando si parla di piccoli passi e rischio e il capitolo 10, dal titolo un po' cosi "i meccanismi della mafia", ma in cui si parla del reclutamento, di come rendere il proprio lavoro distinguibile, irripetibile e soprattutto sulle responsabilità da affidare.
Tanti manager dovrebbero soprattutto leggere questo capitolo, a volte penso valga davvero la pena comprendere come assegnare le giuste responsabilità rappresenti tantissimo valore.

Come al solito vale la pena arrivare alle conclusioni... "Il nostro compito oggi è trovare modi singoli per creare cose nuove che renderanno il futuro non solo diverso, ma migliore: di andare da 0 a 1 . Il primo passo essenziale è pensare per conto nostro. Solo vedendo il nostro mondo come nuovo, fresco e strano come era per gli antichi che lo hanno visto per la prima volta, possiamo ricrearlo e preservarlo per il futuro".
Da sola la conclusione varrebbe 5 stelle, leggetelo!
Questa è la mia recensione su Amazon.it che puoi votare come sempre qui.
Ultimamente sono un po' sceso in classifica, perchè ci sono tutti quelli che si sono buttati sul business delle recensioni dei prodotti (ogni settimana ricevo inviti soprattutto da siti cinesi per recensire i prodotti più strani), ma se mai Amazon facesse la classifica dei soli recensori di libri sono certo sarei nei primi posti, per cui votami per favore!

Posta un commento