12/04/16

Lavorare con atleti


Come credo tanti possano riconoscermi, "a me piace il mio lavoro!"
In questi anni ho cercato di curare diversi aspetti, ho cambiato più di un ruolo cercando di specializzarmi in ambito digitale e curare diversi aspetti che attengono alla aziende prima piccole, poi medie, dopo grandi, ora grandissime.
Ho avuto la fortuna e l'onore di lavorare con i professionisti più preparati e attenti ad ogni aspetto.
Da ognuno osservo ogni "battito di ciglia" e fortunatamente non ci sono mai situazioni uguali alle altre.
Ho lavorato in solitaria e fatto parte di team.
Spesso nelle mie giornate lavorative ho incontrato dei veri maniaci della performance.
Insomma dal punto di vista lavorativo non posso lamentarmi dei diversi punti di osservazione.

Nel tempo libero, ogni tanto lo racconto, mi diletto nei campi sportivi facendo l'arbitro e anche qui i punti di osservazione non mi sono mai mancati.

Tempo fa mi sono avvicinato al coaching, ho voluto seguire un filone dedicato a quello sportivo e nel tempo libero mi sono dedicato a studiare  e mettere in pratica le tecniche acquisite.
Anche qui ho avuto la fortuna di recente di seguire un atleta di livello internazionale.
E' incredibile constatare quante similitudini e analogie ci siano tra il mondo del business e lo sport.

Nello sport come nel business puoi costruirti mille alibi, oppure mille stimoli, puoi lavorare anni per un singolo delicato risultato.
E' facile nel lavoro come nello sport rimanere "imprigionati" mentalmente, ma basta relativamente poco per sbloccarsi.

A volte una semplice domanda può aiutare tantissimo, costruitela!

Ognuno di noi può essere un vero atleta e lavorare per un obiettivo che ci stimola dà un'adrenalina pazzesca!




Posta un commento