03/01/16

Goal economy


Davvero complimenti a Marco Bellinazzo per questo bellissimo libro che ho letto in questi giorni di festa. Una recensione su Amazon recitava "Ci vorrebbe qualche dato in meno e qualche commento in più", trovo invece che il libro è spettacolare proprio per la ricchezza di dati che offre, per tutti gli spunti che offre relativamente all'economia del calcio che per motivi diversi rimane tra le poche economie a crescere.
Vengono dettagliati diversi aspetti economici dei club, dalle sponsorizzazioni agli stadi, dalla tipologia di investitori alle diverse economie che ruotano attorno al calcio.
Per tutti quelli che amano il calcio, ma soprattutto vorrebbero lavorare nel mondo del calcio, dovrebbe essere un manuale da avere ben presente in tutti i dettagli.
E' la descrizione della geografia mondiale del calcio aggiornata ai primi mesi del 2015.
E la nostra serie A non ne esce con una buona proiezione futura, cosa stanno aspettando le nostre società? Un dato tra i tanti: la Juve con il nuovo contratto Adidas come sponsor tecnico percepisce 23 milioni per 6 anni, il Manchester United, che ha rinnovato il contratto nello stesso periodo, percepirà 940 milioni per 10 anni, ovvero 71 milioni all'anno di differenza, basta a spiegare la differenza tra la nostra A e la Premier?

Molti genitori che ogni domenica assiepano i campi e le tribune, magari speranzosi di vedere un giorno il proprio figlio protagonista dovrebbero leggere questo libro per capire quanto il calcio sia diventato in questi ultimi anni un business planetario di dimensioni rilevanti e non ancora definite.
Attorno alla visibilità che offre il calcio si giocano infatti diverse partite tra aziende protagoniste di diversi settori.
Da qui una piccola considerazione: quanto vale sprecare un giocatore di talento perchè non cosi preparato mentalmente? Oltre a stadi e merchandising, potrebbe essere un'idea affiancare coach sportivi ai diversi tecnici nelle giovanili?

Un ultimo consiglio a qualche laureato di belle speranze, magari con la passione per i numeri, lo sport e l'economia: grazie al libro ho scoperto Repucom, fossi in voi terrei d'occhio le loro inserzioni e manderei un curriculum, a giudicare dai loro report devono essere una gran bella realtà.

Se ti è piaciuto questo articolo, esprimi per favore un voto di utilità sulla mia recensione qui su Amazon


Posta un commento