20/12/14

Settimana storica

A volte si fanno delle cose senza nemmeno accorgersi della loro importanza, purtroppo ne facciamo talmente tante che tutto ci passa sotto i nostri occhi come se ogni cosa fosse uguale all'altra.
Invece io questa settimana, mi sento di essere entrato nella storia della mia azienda.
Ovviamente questa interpretazione è frutto della mia legittima fantasia, ma per me, avendo con un click cancellato 2 marchi o brand come dicono i guru del maketing, dal sito web della più grande compagnia assicurativa italiana, mi fa sentire di esserne entrato di diritto nella storia.
E' un fatto di identità.
Tanti di noi hanno l'opportunità di lavorare sulla propria identità, ma molti non lo sanno.
Ogni volta che mi siedo al tavolo con qualche persona, soprattutto quando organizzo una sessione di coaching, cerco di tirare fuori il meglio del potenziale di identità che è in ognuno di noi e guardando le persone negli occhi vedo la loro meraviglia nell'accorgersi di quel che potrebbero fare.
A volte, ho letto in una pagina di un libro che sfogliavo stamattina per regalarlo a Natale, si cambia percorso senza averlo premeditato, ma quanto spazio c'è per decidere di determinare un cambiamento?
Crediamo a sufficienza in noi stessi?
L'altro giorno con un amico alla domanda "se tu fossi il nostro responsabile marketing cosa faresti?" non ho avuto un dubbio sul rispondergli "Tu hai già scelto quale azienda vorresti essere? Appena me lo dici, per me sarà un attimo risponderti."

Posta un commento