07/12/13

Social Commmerce

Ho letto questo utile libro di Gianluca Diegoli per allenarmi e trovare nuovi spunti.
Ecco cosa ho riportato nella mia recensione Amazon.
Come l'autore scrive nell'utilissima sitografia "...un libro è sempre, per quanto si cerchi di guardare avanti e individuare trend che si svilupperanno in futuro, una rappresentazione statica. Per chi opera (o anche si avvicina) nel settore dell'ecommerce e del social commerce, ma anche per chi lavora nel retail tradizionale, è fondamentale rimanere aggiornati in tempo reale su attività, esperienze e analisi che arrivano dal web...". Ho letto questo libro molto scorrevole trovando tanti esempi che possono servire a chi avrà "il compito di progettare l'ecommerce del futuro, astraendosi il più possibile dalle forme tradizionali, per inventare nuove combinazioni che possano valorizzare l'ubiquità dei social media come strumento diffusivo e collaborativo ed estrarre e fornire valore al compratore in ogni passo della filiera, utilizzando il mobile per sviluppare il rapporto con il cliente nel tempo e nello spazio... ". Gli esempi riportati nel libro provengono molto dal mercato americano che è anticipatore da un lato, ma ha logiche diverse per i numeri di cui è costituito.
Trovo utilissima e originale la checklist presente al termine di tante sezioni-paragrafi-capitoli, un invito all'analisi del proprio modello di business, forse basterebbe che molti leggessero tutte queste checklist per comprendere questo complesso mondo social che sempre più influenza e influenzerà il commerce.

Spesso mi trovo a confrontarmi con professionisti, imprenditori, agenzie di comunicazione, ormai tutti usano la parola social per tanti motivi, mi chiedo quanti di loro si siano posti le domande della checklist e purtroppo mi rispondo "pochissimi".
Forse questo libro vi farebbe bene. 

Paragono questo momento all'inizio degli anni 2000 quando la parola d'ordine era "internet", ma la maggior parte delle persone non sapevano come tradurla o come renderla utile. Ecco oggi "social" suscita le stesse criticità, riflettete e osservate, sperimentate, misurate e tornate a riflettere.
Semplice no? 

Ps: se la recensione vi è stata utile, mettete un punto sull'utilità, non so perchè, ma tengo alla classifica dei top recensori di Amazon, sono convinto che un giorno avrà un valore, aiutatemi a scalarla.
Vi basta un semplice click qui.


Posta un commento