29/12/13

Il manuale del coach


Ho letto il manuale del coach che mi è stato consigliato da coach Ferrario.
E' talmente bello che l'ho regalato anche a Natale mentre non lo avevo ancora terminato.
E' difficile spiegare un libro quando è fonte di ispirazione. Alessio Roberti, nell'introduzione afferma che è molto probabile che si dischiuderanno a voi nuove prospettive e scoprirete veri e propri nuovi modi di "sentire"per fare la differenza anche con voi stessi.
Vi si trovano spiegate in modo davvero semplice le tecniche di Pnl dell'autore Robert Dilts.
Questo libro andrebbe regalato o fatto acquistare a tantissimi nelle aziende e in particolare andrebbe letto più volte il capitolo dedicato ai 4 livelli di apprendimento.
Siamo in un periodo storico cruciale per tante aziende, distretti, paesi, continenti, popoli. Le pagine dedicate ai 4 livelli di apprendimento di Bateson possono aiutare davvero. "Di frequente i singoli individui e le organizzazioni cercano di applicare, senza saperlo, una soluzione di apprendimento I ad un problema di apprendimento II o III. Ciò risulta completamente inefficace e qualche volte peggiora le cose."

In estrema sintesi, per i più curiosi, "l'apprendimento I comporta un cambiamento graduale, progressivo e porta a fare correzioni e adattamenti attraverso una flessibilità comportamentale.
L'apprendimento II comporta un cambiamento rapido, discontinuo, implica lo spostamento istantaneo di una risposta verso una categoria o una classe di comportamento completamente diversa.
L'apprendimento III comporta un cambiamento evolutivo. E' caratterizzato da alterazioni significative che si estendono oltre i confini dell'attuale identità dell'individuo, del gruppo o dell'organizzazione.
L'apprendimento IV comporta un cambiamento rivoluzionario. Implica il risveglio di a qualcosa di completamente nuovo, unico e trasformativo..."

Dite la verità, ripensando alle vostre situazioni, quante volte vi è capitato ???
Se siete alla ricerca di migliorare voi stessi, le vostre aziende, leggete questo libro e poi magari chiamate coach Ferrario oppure, chi lo sa, forse anche coach Baraldo, chi può dirlo, un passo alla volta verso grandi sogni.

Ps: se leggete il libro grazie a me date un voto alla mia recensione su Amazon, devo mantenere l'etichetta di top recensore 500 e magari migliorarla.



Posta un commento