04/09/12

Seminare terrore



Nei secoli c'è sempre stata un'arma utilizzata dai popoli per mantenere il predominio: SEMINARE IL TERRORE.
Oggi ho assistito a questo e l'ho trovato quanto di più buffo si possa vedere.
Quando un tuo cliente manifesta delle esigenze il modo migliore per tenerlo è ascoltarlo e cercare di soddisfarlo, inutile dirgli "attento, là non puoi andare perchè avrai problemi..."

L'atteggiamento è perdente in partenza, E' logico che avrò dei problemi, ma quante migliorie otterrò? quanti benefici? Purtroppo l'atteggiamento di molti è della serie "Perchè devo cambiare? Perchè devo modificare il mio tran tran?"

Chiediamoci quanti sono oggi, nel lavoro di tutti i giorni, quelli che sono pronti a modificare il tran tran e a buttarsi dove il mondo sta andando e otterremo un indicatore di quanto la nostra azienda è pronta alle sfide del futuro. Poi, ovviamente, c'è il pericolo di essere troppo precursori, ma stare in allerta è un dovere.

Mi deprimo molto quando vedo pigrizia e poca voglia di cambiamenti. Oggi non cambiare significa rimanere dove non ce lo possiamo più permettere.

La vita è troppo breve per rimanere indietro!

Spero un giorno di poter cantare vittoria, purtroppo il problema è avere il coraggio di avere idee e sostenerle. Oggi tutti siamo trincerati dietro i processi e pochi hanno il coraggio di portare avanti idee che cambiano il modo di lavorare delle persone.

Quanto poi a quelli che provano a seminare terrore per difendere i loro prodotti, chi vogliono emulare? Genghis Khan?

Posta un commento