01/05/12

Bicicletta pieghevole o elettrica?

Ieri ho fatto il ponte e tra commissioni varie mi sono dilettato ad andare nei miei negozi preferiti, quelli di biciclette. La mia città sta cercando di fare qualcosa di diverso per sviluppare una mobilità di tipo diverso, si è messa perfino in gara con altre città europee, (vedi qui la gara) e io vorrei partecipare. Ieri quindi sono andato prima in 3 Esso per vedere la famosa bicicletta pieghevole che si poteva prendere con 199 euro più punti (pare un'offerta riservata a un target specifico). Uno è stato gentile e me l'ha fatta provare, un altro l'ha lasciata appesa al soffitto dicendo che era robusta, un altro ha detto che non l'aveva. Sono poi andato presso Armaroli bike via mazzini, fornitissimo e preparatissimo che mi ha consigliato una splendida Dahon che ne fa davvero tantissime, dicendomi di lasciar perdere rispetto a un altro marchio che mi è stato proposto in un altro negozio, sebbene lui ci guadagnasse di più. Morale: non so decidermi tra una pieghevole e una elettrica, vorrei andare al lavoro, circa 8 km in bici, per cui mi sa che proverò per un po' con la mia di qualche anno fa in cantina, poi deciderò il da farsi, ma voglio assolutamente trovare un'alternativa al salasso di benzina che ogni giorno le compagnie e chi per esso ci impone. Tanto è solo questione di organizzazione e di un p' di budget, perchè mi sembra che le elettriche costino ancora un po' troppo (una buona non meno di 1.200 euro) e una pieghevole da 540 mi sembra comunque molto lo stesso.
Posta un commento