09/09/13

Comunicare e agire in modo troppo disinvolto


I social stanno sempre più diventando protagonisti nella vita di tutti i giorni.
Diventa sempre più difficile agire in modo corretto ed è per questo che molti dovrebbero prestare tanta attenzione. Forse siamo tutti troppo bombardati da questo flusso incessante di informazioni che ormai non ci rendiamo più nemmeno conto cosa è importante o cosa non lo è.
Molti con disinvoltura trattano argomenti di ogni tipo, molti si meravigliano di cose apparentemente innocue, pochi considerano in modo corretto tutto quel che dovrebbe essere invece rilevante.
Costruire una brand reputation dovrebbe essere rilevante tanto per un'azienda quanto per una persona.
Ho letto più di un libro sull'argomento, solo che credo che certi libri siano letti da chi ha già coscienza di alcuni aspetti, il vero problema è come educare chi non è particolarmente attento a questi aspetti?

Ci sono genitori che mi chiedono cos'è Tumblr, ci sono genitori che mi chiedono a cosa serve twitter, ci sono amici che si vantano di non essere su nessun social network poi però sono i primi a sapere tutto di tutti, ci sono persone che in buona fede fanno azioni nel loro tempo libero senza comprendere quali ripercussioni potrebbero esserci nel loro ruolo pubblico. Ci sono persone che fanno pubblicità ad aziende concorrenti della propria e sembra che tutto sia naturale, mentre altri si indignano.
Ci sono Associazioni il cui regolamento proibisce ai propri associati di essere presenti o di rilasciare dichiarazioni nei social eppure ogni nuovo sito che viene rilasciato da questa associazione ha dentro di sè una parte che invita fortemente ad attaccarsi ai social network.

Tutti dichiarano di avere i siti bloccati nelle proprie aziende, ma poi ti dicono "tanto utilizzi l'app del telefono vero?"
Non ho dubbi che il mondo della comunicazione abbia appena intrapreso un nuovo modo di interagire con le persone, da persona che vive e lavora nella rete osservo che le potenzialità nel bene e nel male sono ancora poco sviluppate, perchè tanto ancora si può e si deve fare in termini di educazione.
Forza e coraggio, armatevi di pazienza perchè restarne fuori non credo sarà la vostra miglior soluzione e soprattutto, per favore, non vantatevi di non essere da nessuna parte. Tra un po' sarete non credibili.

E date un'occhiata a questo video, per capire un po' di più la rivoluzione in atto!



Posta un commento